TOP 3 #9

 

scoperte

Dopo un periodo di pausa estiva ritorna l’appuntamento con la Top 3, rubrica settimanale in cui vi mostro i 3 libri scoperti durante la settimana e che fanno parte della mia wishlist. Curiosi? Iniziamo subito!

#1 –Ti scriverò dai confini del cielo – Tanis Rideout

ti scriverò confini cielo8 giugno 1924. Sull’Himalaya, due uomini tentano la scalata della vetta più alta del mondo, l’ultima ancora da conquistare. A Cambridge, una donna comincia una giornata uguale a tante altre: il mercato, la cura dei figli e della casa, le visite degli amici. E l’attesa febbrile di una lettera del marito, di cui non ha notizie da troppo tempo. Quando è partito, George Mallory ha promesso alla moglie Ruth che non avrebbe mai smesso di scriverle. Le ha promesso che, arrivato in cima all’Everest, vi avrebbe posato una sua foto. E che, dopo, sarebbe tornato da lei, per non partire mai più. Per mesi Ruth si è aggrappata a quelle parole, che su fogli leggeri hanno attraversato oceani e continenti. Le ha cullate come uno scampolo di intimità, le ha custodite come un segreto, una parte di George soltanto sua. Quell’8 giugno, Ruth non sa ancora che il destino si è già compiuto, e che al termine di quelle ventiquattro ore ne riceverà infine notizia. Il nome di George Mallory sta per passare alla Storia, ma sarà lei a portare nel cuore ciò che appartiene solo a loro due. Ti scriverò dai confini del cielo è una grande storia d’amore tra un uomo e una montagna, la storia di una folle sfida dal prezzo troppo alto. Ma è anche il resoconto straordinariamente autentico e commovente di un altro amore: quello tra George e Ruth, spezzato da qualcosa di troppo grande per entrambi.

Cosa dicono i lettori…

@Kaitlyn: “ I sentimenti che l’autrice descrive escono dalle pagine ed investono il lettore rendendolo parte integrante della storia, riuscendo così non solo a coinvolgerlo mentalmente ma anche nell’anima.” (4/5)

@Patrizia: “Racconto scorrevole e avvincente, tenero e duro allo stesso momento. lo consiglio a tutte le persone appassionate di montagna e non solo.” (4/5)

@C.A: “Una traduzione fatta malissimo. Un vero peccato, perché la ricostruzione dell’autrice della spedizione del 1924 è accurata e frutto di molte ricerche. La cura dei dettagli non dovrebbe andare persa in traduzione” (3/5)


#2 – Mr. Jones e lo zoo della torre di Londra – Julia Stuart

MR JONES ZOO LONDRAQuando Buckingham Palace annuncia che gli animali esotici verranno trasferiti dallo zoo alla Torre di Londra, alla guardia Balthazar Jones, proprietario della tartaruga più vecchia del mondo, viene conferito il prestigioso incarico di occuparsi della faccenda. Ma la Torre di Londra è già abitata, in verità, da altri “esotici” individui, fra cui il reverendo Septimus Drew, scrittore nottetempo di romanzi erotici, il guardiano dei corvi, che sorveglia i maestosi pennuti senza i quali la Corona britannica è destinata a cadere, Ruby Dore, la cameriera dell’amena locanda “Rack & Ruin”, per non parlare dello stesso Mr Jones e della moglie greca Hebe, impiegata all’ufficio oggetti smarriti della metropolitana. Una volta era la casa anche del figlio Milo, ma poi arrivò quel giorno terribile il cui ricordo ancora opprime entrambi. Forse le nuove incombenze e l’afflusso di pubblico riusciranno a salvare Balthazar Jones dal peso del passato… ma lui riuscirà a salvare il suo matrimonio e a tenere insieme la sempre più rissosa comunità della Torre? Tenero, divertente, commovente, “Mr Jones e lo zoo della Torre di Londra” racconta di luoghi e personaggi tanto eccentrici e particolari quanto sono universali le passioni e i sentimenti che li animano.

Cosa dicono i lettori…

@chatk: “ Brillante romanzo della Stuart ricco di storia, psicologia, sentimenti, fantasmi e classico humour inglese. Attorno alla storia principale si sviluppano vicende minori che rendono la lettura molto piacevole e a tratti commuovente.” (5/5)

@Luca “L’architettura della vicenda non è male; solo che il racconto si dipana senza mai attirare l’attenzione del lettore. Abbandonato a 2/3 del cammino; senza rimpianti.” (2/5)

@Silvia: “voto massimo a questo meraviglioso capolavoro…surreale e ironico è in realtà pervaso da una tenerezza e da una dolcezza uniche…complimenti all’autrice capace di creare una storia tanto originale ma così commovente!” (5/5)


#3 – Il libro selvaggio – Juan Villoro

libro selvaggioCi sono libri con una forte personalità. Libri che si scelgono i lettori, e non viceversa. E libri che rifiutano di farsi leggere. Juan, quattordici anni, trascorre le vacanze dallo zio Tito, il bibliofilo più pazzo del mondo. Nel labirinto della sua biblioteca Juan scopre che i libri hanno una vita propria. Alcuni addirittura cambiano contenuto a seconda di chi li legge. Altri, invece, si nascondono. Come “Il libro selvaggio”, che si lascerà leggere da una sola persona, da un lettore speciale. Perché leggere è un atto creativo. I libri sono magici. I libri sono vivi. E sono tutti diversi, come noi. “L’abilità di narratore di Villoro è al servizio di un sorprendente romanzo di avventura e intrighi che ha per protagonisti dei personaggi insoliti: libri ‘vivi’, dotati di poteri eccezionali e capaci di cambiare la vita delle persone.” (Babelia)

Cosa dicono i lettori…

@Dj: “Leggero, divertente, intelligente! Un piccolo intrigante omaggio all’arte della lettura e dell’amore per i libri. Consigliato!” (4/5)

@Minny99: “Un libro davvero intrigante che ti trasporta in un mondo fantastico ma allo stesso tempo reale, merita sicuramente di essere letto, lo consiglio vivamente” (5/5)

@Chiara: “Letto in un paio di giorni, scorre veloce come una bella favola. e di questo si tratta, una storia per ragazzi che però può essere apprezzata anche dagli adulti. mi sono trovata a sottolineare diverse frasi molto sagge e profonde: tra le righe della fiaba, insomma, ci sono messaggi da scoprire e conservare.” (4/5)


Come avete visto, sotto ogni libro, vi mostro l’opinione di alcuni lettori presa dal web. Se anche voi volete dire la vostra su questi libri, commentate qui sotto e inserirò la vostra opinione nell’articolo!

firma

Precedente Recensione: Ti lascio per non perderti Successivo Novità settembre 2016