Tolidà. La paura della felicità – Enza Graziano | Recensione

Titolo: Tolidà. La paura della felicità

Autore: Enza Graziano

Prezzo: 13,00 – Pagine: 120

Casa editrice: Bookabook

Voto: 4/5

Keywords: coincidenze, intrecci, relazioni


Acquistalo qui


L’estate incalza su Roma mentre Vittoria prende un treno che la riporterà a casa, nel Sud Italia. Proprio in quel viaggio incrocia un uomo, Adriano: il loro è un incontro fatto soltanto di sguardi, ma è evidente l’attrazione reciproca. Nella fretta di abbandonare la carrozza del treno, Vittoria dimentica il suo cellulare, che viene recuperato da un altro uomo, Alessandro.
È questa la coincidenza che innesca l’anello di congiunzione tra i vari personaggi: le esistenze di Alessandro, Vittoria, Adriano e Arianna si incontrano, a partire da un passato che sembra proseguire verso una direzione nota.
E invece la vita, imprevedibile, li pone di fronte a situazioni che minacciano gli equilibri esistenti. Percezioni e interpretazioni della stessa realtà si incastrano come tessere di un puzzle, in un viaggio alla ricerca della felicità.


Guarda la foto su Instagram


Quattro personaggi, quattro vite che si intrecciano. Una è la moglie di Adriano, un uomo particolarmente donnaiolo che però non rischierebbe mai al punto di perdere la propria moglie. L’altra donna di questa storia è giovane e bella, diventerà l’amante di Adriano e conoscerà Alessandro a causa della propria sbadataggine. Alessandro rimane, come già successo in passato, una sorta di terzo incomodo ma diverrà una figura di riferimento molto importante alla fine del libro.

Questa storia racconta l’amore, l’amicizia, la passione, dal punto di vista di ogni personaggio. Ingranaggi che si incastrano alla perfezione, a volte forse troppa. Viene affrontata anche la tematica LGBT in un modo particolare, che mi ha un po’ spiazzato. Molto interessante la scelta di inserire a piè di pagina delle note che riportano i titoli di alcune canzoni, per ascoltarle come colonna sonora durante la lettura.

“Tolidà. La paura della felicità” è un libro che si legge in fretta, incuriosisce, e appassionerà soprattutto gli amanti dei romanzi rosa. Mi aspettavo qualcosa di diverso, meno alla “Beautiful” , ma è stata comunque una lettura molto piacevole.


ENZA GRAZIANO nata in provincia di Avellino nel 1983, è Psicologa e Dottore di ricerca in Scienze della Mente, con interessi nell’ambito della comunicazione. Appassionata di scrittura, cura un blog, Libro vuol dire Libero, su cui parla di romanzi e scrive racconti. Nel tempo libero, sperimenta la pittura. Vive in Irpinia, con suo marito Tony e una gattina. Tolidà – La paura della felicità è il suo primo romanzo.


Recensione a cura di:

Precedente Blu - Sabina Matz | Recensione Successivo Alle tre del mattino, ora italiana | Diego Finelli | Recensione