Senza far rumore – Riccardo Castiglioni | Recensione

senza far rumore

Titolo: Senza far rumore

Autore: Riccardo Castiglioni

Pagine: 272 – Prezzo: 3,99 euro

Casa editrice:  La Ponga

Keywords: mistero, tecnologia, amicizia


Una vita vissuta in sordina, una ragazza ignara del pericolo che corre, il passato oscuro che ritorna. Antonio, insegnante in pensione, conosce on line Claudia, un’universitaria appassionata di libri come lui. Le strade dei due si divideranno per colpa di un banale equivoco per poi tornare a incrociarsi quando, dal passato di Antonio, un vecchio incubo dimenticato emergerà minacciando Claudia.

 

 

 

 


La verità viene sempre a galla. Nel bene o nel male, viene sempre fuori e questo libro ne è la prova.

Senza far rumore racconta le vicende di due persone che hanno un oggetto in comune. Lui è Antonio (il Professore), un insegnante di 62 anni ormai in pensione. Lei è Claudia, una studentessa universitaria fuorisede a Milano. L’oggetto in comune è un libro. La differenza tra i due è che Claudia questo libro ce l’ha tra le mani, perchè le è stato regalato da Otello, il suo cartolibraio di fiducia; il Professore invece lo sta cercando per fare un regalo al suo unico amico Lele, che lo aveva letto anni addietro e poi perduto.

Internet e la tecnologia uniscono le vite di questi due protagonisti grazie ad un forum in cui Antonio spiega che sta cercando il libro. Claudia, che si è appassionata al libro a tal punto da cercare informazioni su internet, si imbatte nel messaggio di Antonio e decide di contattarlo. Tra i due inizia un piacevole scambio di mail, che movimenta la vita alquanto monotona del Professore, e stuzzica e affascina Claudia – che per un qui-pro-quo informatico crede che Antonio abbia solamente 26 anni.

Gli piaceva scambiarsi messaggi con quella ragazza. Era abituato a considerarsi un uomo invisibile: la classica persona di cui ci si dimentica dieci minuti dopo essersi salutati al termine di una serata in compagnia. Con Claudia non era così: la corrispondenza lo faceva sentire reale e vivo più di quanto non fosse mai stato. Era paradossale, perché aveva sempre considerato la Rete come un luogo di fantasmi che di reale non hanno nulla; una semplice trasmissione più o meno ordinata di zero e uno.

Tutto cambia quando il Professore per un po’ non risponde più ai messaggi di Claudia a causa di sensi di colpa e inadeguatezza. I mesi, per Antonio, passano tra abbuffate a casa di Lele in compagnia di Mammà, letture solitarie, e riunioni con ex colleghi nelle quali vengono rievocate situazioni del passato poco chiare e mai risolte. Quando poi Antonio arriva ad una conclusione spaventosa, Claudia viene avvicinata da una persona che le svela una scomoda verità.

Senza far rumore è un libro che affronta tematiche attuali e importanti come i disturbi mentali e la violenza sulle donne. La prima metà del libro scorre tranquilla, caratterizzata da un’alternanza regolare di capitoli narrati in terza persona, che permettono al lettore di conoscere il punto di vista di entrambi i protagonisti. La caratterizzazione, sopratutto psicologica, è ben sviluppata e il ritmo si fa via via più serrato verso la fine del libro.

Ritornare alla solitudine non lo spaventava; vi si sarebbe riabituato in fretta. Ciò che non sopportava era la consapevolezza che, come chissà quante altre volte, la sua codardia aveva causato delusione e sofferenza.

Senza far rumore si trasforma sotto gli occhi del lettore. Nasconde un mistero che non fa rumore fino a quasi metà lettura. Mette a confronto più generazioni e pone quesiti morali da cui spesso si tende a scappare; Il finale aperto, infine, insinua nel lettore curiosità e la quasi certezza che ”Le persone che non fanno rumore sono pericolose.”


Riccardo Castiglioni è nato nel 1971 a Busto Arsizio, dove abita. Laureato in Economia e Commercio, è direttore finanziario di una società del settore ottico. E’ sposato e ha due figlie. Senza far rumore è il suo primo romanzo.


Recensione a cura di:

Precedente Numero 5 - Katiuscia Girolametti | Segnalazione Successivo Novità in libreria - Luglio 2018

Lascia un commento

*

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.