Recensione di “Lezioni d’amore per amanti imperfetti”

divisiore recensioni

 

lezioni amanti imperfettiTitolo: Lezioni d’amore per amanti imperfetti

Autore: Sophie Hart

Pagine: 268

Prezzo: 12,75 – Ebook: 9,99

Casa editrice: Feltrinelli

Genere: Narrativa

 

VOTO: votovotovotovotovoto


TRAMA:

Annie ha due pesci rossi: Harry e Sally, come i protagonisti del celebre film. È fissata con le commedie romantiche, che l’hanno convinta che esista un lieto fine per tutti. Ed è abilissima a dare consigli agli altri, soprattutto in campo amoroso. Agli altri, ma non a se stessa, dato che la sua vita sentimentale è un disastro.
Sessuologa di successo, persuasa che quel che succede in camera da letto non debba restare sempre confinato lì dentro, Annie riceve i propri pazienti in un piccolo studio accogliente, dove li incoraggia a confrontarsi apertamente e li aiuta a rimettersi in carreggiata. Come Julia e Nick, sposati da qualche anno e alla disperata ricerca di un figlio che tarda ad arrivare, creando tensioni e insoddisfazioni. O Zoe e Simon, due giovani innamorati che vogliono prepararsi al meglio prima del matrimonio. O Linda e Ray, una coppia di lunga data che, troppo presa dalla famiglia e dal lavoro, nel corso degli anni ha perso slancio e intimità.
Riuscirà Annie a risolvere i loro problemi? E come mai, se è così brava con la vita degli altri, con la propria è una frana? Tra chiacchiere e risate, Zoe, Simon, Julia, Nick, Linda e Ray inizieranno sempre più a confidarsi, lasciando da parte inibizioni e paure. D’altra parte, parafrasando Marilyn Monroe, se il sesso fa parte della natura, che senso ha non seguirla?

RECENSIONE:

Ho letto questo libro in 4-5 giorni, sia perchè le pagine sono inferiori a 300, sia perchè si fa “divorare”. “Lezioni d’amore per amanti imperfetti” è un libro che parla di me ma anche di voi; le problematiche più o meno comuni delle coppie, di varie generazioni, vengono intrappolate tra le pagine e affrontate da Annie, sessuologa trentenne e divorziata. Cresciuta a film e storie d’amore, Annie spera di poter scrivere anche lei, un giorno, il famoso finale “e vissero felici e contenti…” ma per ora si limita ad aiutare gli altri, con il loro. Il suo lavoro viene spesso giudicato a causa di pregiudizi: la gente pensa di doversi spogliare, fare sesso davanti a lei, farsi dare indicazioni durante l’atto; invece, le sue sedute, servono per sanare un rapporto incrinato e per conoscersi e capirsi meglio. Le coppie che affrontano questo percorso sono 3 e si tratta di coppie di 3 generazioni diverse: Zoe e Simon, giovanissimi promessi sposi, che sperano di rendere indimenticabile la loro prima notte di nozze, praticando l’astinenza dal giorno della prima seduta a quello del matrimonio; Julia e Nick, coppia sposata che desiderosa di avere un figlio, trascura le proprie esigenze per focalizzarsi sul concepimento; ed infine Ray e Linda, vicini al pensionamento, che a causa degli anni e di qualche convinzione sbagliata, si sono allontanati e ora cercano di riprendersi la loro intimità.

In questo libro vengono narrate in terza persona le storie di queste 3 coppie, alternate a momenti di vita quotidiana della sessuologa tra cui: riunioni con la famiglia e sopratutto con la sorella, Holly, che cerca di “sistemarla” facendole conoscere alcuni uomini; appuntamenti romantici; incontri casuali con i vicini di ufficio nella cucina in comune ed infine, sedute di gruppo con le coppie seguite.

La cosa che rende questo libro molto affascinante, è la varietà sia di storie che di generazioni; questo fa si che il lettore, in base alla fascia di età in cui si trova, riesca a immedesimarsi più facilmente. Credo che sia anche per questo che lo spazio dedicato a Ray e Linda, la coppia sessantenne, sia inferiore rispetto a quello dedicato a Zoe e Simon; probabilmente per una questione di target.

Richiamando poi il titolo “Lezioni d’amore per amanti imperfetti”, tra le pagine si nascondono alcuni trucchetti ed esercizi che Annie dà alle coppie e che possiamo tranquillamente fare anche noi con i nostri partners. Essendo il sesso il tema centrale di questo libro, l’autrice ha selezionato alcune citazioni famose legate ad esso e le ha inserite all’inizio di ogni capitolo.

Come ho già detto al’inizio, questo libro è leggero, accattivante e curioso. Proseguendo nella lettura ci si affeziona ai personaggi e si è curiosi di sapere quali consigli possa dare Annie per aiutarli.

Ci si aspetterebbe però, da una professionista come lei, un’altro tipo di approccio alla propria vita sentimentale, rispetto a quello che ha adottato nel libro; ma come è risaputo, siamo tutti bravi a dare consigli agli altri e quando si tratta di noi, non sappiamo mai che strada prendere!

Lo consiglio a chi è innamorato, a chi ha voglia di migliorare la propria storia d’amore e a chi, semplicemente, vuole scoprire se esiste o no questo “lieto fine” tanto desiderato.

lezioni amore amanti imperfetti

firma

Precedente Un ricordo dal passato di Alice De Checchi Successivo Top 3 #6