L’ultimo tassello – Federico Musazzi | Recensione

ultimo tasselloTitolo: L’ultimo tassello

Autore: Federico Musazzi

Prezzo: 7,99 (ebook) – 17,00 – Pagine: 540

Casa editrice: BookaBook

Keywords: investigazione, pittura, psicologia

Voto: 4/5


Acquista QUI


Ritrarre su tela una bellezza perfetta: questo è lo scopo di Miriam Beckywhite, giovane gallerista di New York. Non importa se per raggiungerlo dovrà sconvolgere le tranquille esistenze di alcune ingenue ragazze: nessuna modella può incarnare da sola quella perfezione, ed è compito dell’artista catturare da ciascuna un piccolo dettaglio che, unito agli altri, permetterà di rappresentare la purezza ricercata.
Ben presto l’artista diventerà oggetto delle indagini di Delanoy Fox e John Smith, due ispettori del dipartimento di polizia del Greenwich Village, incaricati di indagare sulla misteriosa scomparsa di tre giovani donne…


Guarda la foto su Instagram


L’ultimo tassello è un romanzo itenso, che trasporta il lettore nei meandri più oscuri della mente di una protagonista ossessionata dal passato.

Miriam Bechywhite, 30 anni, organizza mostre d’arte. Ha avuto un’infanizia molto dura: ha perso la madre, il padre e la sorella gemella. In orfanotrofio ha imparato ad amare la pittura ed ora è la sua unica ragione di vita. Il suo effettivo scopo, al momento, è terminare un quadro che rappresenti la perfezione e per farlo ha bisogno di diverse modelle. Miriam però non è una pittrice come tante altre: è schiva, riservata, fredda e uccide le sue modelle una volta terminato il lavoro. L’autore fin dalle prime pagine chiarisce al lettore la posizione di Miriam e ne descrive dettagliatamente i repentini cambi di umore e i gesti che compie per porre fine alla vita delle sue muse e per sbarazzarsi dei corpi.

Ma se è già chiaro fin dall’inizio chi sia il colpevole, di cosa parla il libro? Le 540 pagine che compongono questo romanzo accompagnano il lettore nelle indagini dei due investigatori che si occupano della sparizione delle giovani ragazze. Quando un indizio rivelerà loro l’indirizzo di Miriam i due uomini si metteranno sulle tracce della donna e ne scopriranno piano piano il passato, fino a rivelarne i segreti più profondi.

Durante le indagini ci saranno altri misteri da risolvere di cui anche il lettore, questa volta, non ne sa nulla; scelta, questa, molto acuta che permette di non annoiarsi nonostante un ritmo piuttosto calmo e una narrazione, esterna, a volte ridondante.

L’importanza che l’autore attribuisce ad ogni dettaglio rivela lo studio approfondito che sta alla base di ogni scelta compiuta: dalla caratterizzazione dei personaggi, alla descrizione di ambienti  avvenimenti. Nulla è lasciato al caso e anche al più piccolo dettaglio viene data una spiegazione.

L’ultimo tassello è un romanzo intenso e drammatico. Il lettore non può che sentirsi in simbiosi con quella protagonista così particolare, nonostante le gesta efferate che compie. Solo quando il pennello percorrerà l’ultimo tratto sulla tela si potrà dire di aver trovato l’ultimo tassello. Un tassello problematico e carico di sensi di colpa; un tassello che pone fine ad un’opera donando la pace ad un’anima tormentata che ha sempre saputo la verità, ma non ha mai avuto i mezzi per comprenderla.


Federico Musazzi, classe 1976, è nato a Milano dove vive ancora oggi con la moglie e i tre figli. Ingegnere, da sempre nutre una passione sconfinata per il genere thriller, sia nei libri sia al cinema. L’ultimo tassello è il suo primo romanzo.


Recensione a cura di:

Precedente Venere Ericina - Concetta Amato | Recensione Successivo Nei pensieri del nemico - Monia Scott | Recensione

2 commenti su “L’ultimo tassello – Federico Musazzi | Recensione

I commenti sono chiusi.