DAY OF WAR: Diomede – vol.1 – Stefano Bevilacqua | Recensione

day of war diomede

Titolo: Day of war: Diomede – vol.1

Autore: Stefano Bevilacqua

Pagine: 36 – Prezzo: 0.99 (ebook)

Genere: Fantasy/Epico


Una giornata, dove il valore dell’essere umano ha acquisito un nuovo limite.
Una giornata, dove il guerriero ha affrontato la creatura che ritiene la più perfetta nel cosmo.
Una giornata, dove l’eroe ha combattuto contro tutto quello in cui crede.
Durante la guerra di Troia, i più valorosi e forti guerrieri che il mondo abbia mai conosciuto si sono scontrati in epiche battaglie dando vita a duelli che ancora oggi sono ricordati per la loro violenza e per il loro onore. Campioni che hanno messo in gioco la loro vita e che grazie a questo azzardo sono entrati nell’immortalità dell’epica. Ma solo un eroe, grazie alla sua furia combattiva perfettamente mescolata al suo senso di giustizia, ha elevato la razza umana al gradino più alto nell’universo.
Dove neanche il semi-dio Achille si è spinto fino a tanto con la sua ferocia distruttiva, lui ci è riuscito.
Andando a fare quello che si pensava fosse impossibile.
Andando ad accettare la guerra tra un mortale e un immortale.
Lo scontro di un uomo contro un dio.
Un racconto breve, da leggere tutto d’un fiato, che vuole valorizzare l’impresa sovrumana che compì il sovrano di Argo Diomede in quel fatidico giorno di guerra.
Un’impresa che più nessuno riuscì a ripetere.


day of war diomede stefano bevilacqua

Un campo di battaglia è lo scenario che ci accoglie immediatamente fin dall’incipit. Ci si ritrova immersi nell’azione, lo scontro è già iniziato: da un lato l’esercito di Argo, dall’altro i troiani. A guidare il primo dei due vi è Diomede, “il più valoroso e giusto” tra i guerrieri achei.

Lo scontro si svolge con apparente vantaggio per la formazione di quest’ultimo, anche se si ha il presentimento che qualcosa stia per accadere, qualcosa di preannunciato dall’apparizione di una civetta dalle grandi ali dorate. Apparirà soltanto per pochi istanti di fronte agli occhi di Diomede, e non sarà l’ultima che troveremo.

Poco dopo il comandante prende una decisione e pronuncia una frase che si rivelerà assai sbagliata: “…del coraggio e della furia di un uomo che combatte come un dio”. E’ allora che Diomede subirà un attacco. Non esterno, bensì dall’interno. Non da un dissidente delle sue fila, ma, sembra, dalla sua stessa mente. Un accadimento improvviso, un suono lancinante nella testa, una voce potente lo farà vacillare, lui che mai si era piegato di fronte a nulla.

Tutto attorno sembra fermarsi, mentre il comandante cerca di riprendersi. Una volta tornato in sé, la formazione nemica “escogita” una presunta mossa che lascia impietrito l’esercito Acheo. Si scoprirà che forse le cose non stanno come sembrano, e che gli dei possono stancarsi delle preghiere umane.

L’autore ci trasporta da subito nel mezzo degli accadimenti, sfoderando conoscenze storiche approfondite sugli armamenti e sui fatti accaduti nei primi secoli d.C. Come da sua stessa nota finale, trattandosi di un romanzo, ha preso la decisione di adattare la Storia alla fantasia, pur tenendo un alto profilo di attendibilità circa i nomi degli strumenti da guerra.

Illustrazione di Irene Semenzato – Tecnica mista (acquerello, matite colorate, penna biro e collage su carta)

Lo stile narrativo è preciso, evidentemente appassionato dalle conoscenze dell’autore, e attento a coinvolgere il lettore in ogni azione dei protagonisti, in ogni pensiero, entrando nella mente del personaggio per fondersi con esso. Siamo accompagnati passo passo nel tempo e sul luogo, come se fossimo in possesso del copione dello spettacolo che si sta tenendo sulle pagine e davanti ai nostri occhi.

“Day of war: Diomede – vol.1” è un romanzo fantasy di breve durata ma ricco di attenzione, descrittivo, a tratti ossessivo nei particolari. Le sue pochissime pagine ci introducono ad una storia che si svolgerà in modo certamente interessante nei volumi successivi, lasciando il lettore con una punta di stupore finale.

Amanti del genere, sedetevi comodi…

 


Recensione a cura di:


Ringrazio l’autore per avermi inviato l’ebook

Lascia un commento

*