Book Haul – Agosto 2017

Buongiorno! In questo mese credevo di non ricevere nessun libro, a causa delle ferie, e invece case editrici ed autori si sono scatenati. Il bottino di questo mese è ricchissimo! E io sono felicissima! Volete scoprire i titoli?

La rosa nera – Silvia Colonna

A Vissia, venticinquenne impiegata, piace acquistare materiale scolastico. Colpita dalla rosa nera in copertina, decide di regalarsi un diario da usare come agenda. Da quel momento è tormentata dallo stesso incubo, ogni notte sogna il nulla. Tutto cambia grazie a una webserie dove vede un ragazzo scrivere in un diario identico al suo e tutto ciò che lui scrive diventa realtà. Vissia, dopo aver scritto per tanto tempo del suo incubo nel diario, per la prima volta scrive del ragazzo. Quella notte lo sogna: si chiama Davide e anche lui possiede un diario con la rosa nera sul frontespizio. Inizia così per Vissia una doppia vita mentre crea il suo “mondo”, di giorno scrive, di notte sogna ciò che ha scritto. Quando inizia ad avere i primi dubbi sulla veridicità di quello che sta facendo, riceve un invito a cura del Sodalizio della Rosa Nera. L’invito promette importanti rivelazioni e soprattutto risposte alle domande che l’assillano.


Piotr e i treni – Oscar Simonetti

Vi sono luoghi, dove la realtà è generata dai sogni di coloro che in quel luogo vivono. Reves, Drimmoli, Traumlich, Dulcimer sono alcuni di questi, uniti da una fratellanza che si rinnova due volte l’anno, in occasione dell’equinozio di primavera e di quello d’autunno, con una festa che dura parecchi giorni e che ognuno di essi ospita a turno. È durante un equinozio di primavera, a Dulcimer, che ha inizio questa storia. Su un palcoscenico visionario e immaginifico si muovono personaggi mistici: i suonatori di gocce, capaci di rendere liquide e musicali le emozioni; il Narratore, che un’antica leggenda vuole destinato a raccontare le vicende di quanto sta per accadere; la scogliluna, sorta di sciamana unita da un profondo legame alla terra; Piotr, un ragazzino che osserva i treni passare perché per poter andare qualcuno li deve guardare; e ancora la seminatrice di sogni, gli incantatori di ricordi, i danzatori temporali. Mentre fervono i preparativi per la festa, la seminatrice di sogni ha un oscuro presagio: un’ombra si sta addensando intorno, un’ombra pesante che minaccia di distruggere la serenità di Dulcimer. L’autore dipinge una Realtà del sogno, approdando a un finale, non scontato, in cui ribadisce, appunto, l’importanza che ha il sognare, anche, e soprattutto, in un mondo che sembra avere smarrito la capacità di farlo. Anzi, è proprio in un mondo del genere che il Sogno può evolversi, sino a trasformarsi nel più potente strumento che abbiamo per ridefinire la realtà.


day of war diomede stefano bevilacquaDay of war: Diomede – Stefano Bevilacqua

Una giornata, dove il valore dell’essere umano ha acquisito un nuovo limite.
Una giornata, dove il guerriero ha affrontato la creatura che ritiene la più perfetta nel cosmo. Una giornata, dove l’eroe ha combattuto contro tutto quello in cui crede. Durante la guerra di Troia, i più valorosi e forti guerrieri che il mondo abbia mai conosciuto si sono scontrati in epiche battaglie dando vita a duelli che ancora oggi sono ricordati per la loro violenza e per il loro onore. Campioni che hanno messo in gioco la loro vita e che grazie a questo azzardo sono entrati nell’immortalità dell’epica. Ma solo un eroe, grazie alla sua furia combattiva perfettamente mescolata al suo senso di giustizia, ha elevato la razza umana al gradino più alto nell’universo.
Dove neanche il semi-dio Achille si è spinto fino a tanto con la sua ferocia distruttiva, lui ci è riuscito. Andando a fare quello che si pensava fosse impossibile. Andando ad accettare la guerra tra un mortale e un immortale. Lo scontro di un uomo contro un dio. Un racconto breve, da leggere tutto d’un fiato, che vuole valorizzare l’impresa sovrumana che compì il sovrano di Argo Diomede in quel fatidico giorno di guerra. Un’impresa che più nessuno riuscì a ripetere.


I Guardiani dell’Efterion – Francesco Ambrosio

Mettetevi comodi. Una lunga fiaba ambientata nello spazio.Un uomo che scappa da una clinica psichiatrica, una bambina russa che viene condotta contro la sua volontà su un pianetino chiamato Efterion, sulla quale si erge l’omonimo e grande Tronco che con i suoi tanti rami e radici veglia sull’armonia dell’intero universo.La loro storia si incrocerà con quella di altri alieni, fino alla formazione di una vera e propria squadra di guerrieri volta a combattere innumerevoli nemici e cercare di riportare l’armonia e la pace nello spazio, sempre in nome dell’Efterion.La Terra, quindi, è solo il punto di partenza, ma il viaggio continuerà tra pianeti e stelle diverse, spesso molto particolari. Ma da cosa dipende veramente l’oscurità che per secoli ha intrappolato l’universo?Battaglie, tanti nemici, colpi di scena continui, intrighi e segreti oscuri si susseguiranno fino all’ultima pagina, per arrivare a svelare l’origine di tutto.Il romanzo d’esordio di Francesco Ambrosio è una rutilante avventura fantastica in cui la sempiterna lotta tra bene e male deflagra in tutta la sua potenza.Un romanzo denso, enigmatico, ricco di immaginazione, di paesaggi irreali e di personaggi contraddittori e, proprio per questo, estremamente affascinanti.


Doctor Reset – Dario Neron

Alcolizzato, divorziato e fuori forma: Frank Doc è uno psichiatra fallito di mezza età che pratica la terapia più rivoluzionaria e illegale del mondo, grazie a cui riesce a cancellare i singoli ricordi dei suoi pazienti o addirittura la memoria intera.Prigioniero dei suoi vizi, nella sua pateticità di perfetto antieroe, si ritrova sempre nelle situazioni più disastrose e comiche. Risse con impiegati di Fast-food ed eleganti banchieri, inseguimenti, sparatorie e grandi pensate con l’amica prostituta.Finché nella sua esistenza da relitto sociale si presenta, per dimenticare l’amore che non riesce a smettere di provare, la giovane e attraente inquilina del ventisettesimo piano: Francesca.Doc lascia intravedere così il lato sensibile e fragile di un uomo che è stato capace anche lui di amare per davvero.In un crescendo di paralleli fra il suo destino, quello di Francesca e dei folli personaggi che gli ruotano intorno, il lettore viene trasportato per le strade di una città buia e congelata in un inverno post-apocalittico, attraverso grotteschi colpi di scena che preparano lo schianto finale.


L’amore al canile – Silvio Marengo

Questo testo è il risultato di una miscela di emozioni, di eventi non normali, di situazioni amplificate. Il ricamo della fantasia ha fatto sviluppare poesie d’amore insoddisfatto, relazioni traballanti, esposizione di idee che vengono su dal profondo.
Nel testo compaiono anche fatti realmente accaduti in natura, alcuni normali, altri meno consueti. Ma la Vita Vissuta che traspare con maggior forza è la storia d’amore che inizia e si manifesta tra un uomo e una donna, lei titolare di un canile e lui, un ex-tecnico disoccupato e volenteroso. Entrambi hanno qualcosa in comune, cioè la perdita del lavoro precedente, e la provenienza da due storie d’amore fallimentari. Hanno dapprima creduto entrambi nell’Amore Disinteressato e Sublime (con le tre iniziali maiuscole) e ne sono stati malamente disillusi. Si sono conosciuti per motivi di lavoro, e si sono piaciuti.


Il nostro amore non fa rumore – Lucia Tommasi

In una tranquilla vigilia di natale, Mya non ha idea di come cambierà la sua vita e la sua relazione con Carter, un ragazzo affascinante e di buona famiglia, ma con un carattere pessimo. Quella fatidica sera incontra Deran il collega di suo fratello Mason, dal fascino ribelle, scontroso e tormentato. L’alchimia tra i due è forte, cosa che le fa mettere in dubbio tutta la sua vita da un giorno all’altro. Deran è un poliziotto con tanti problemi e dipendenze, ma sa che non può fare a meno di lei, anche se rischia di plagiarla. Non appena i suoi occhi si posano su Mya si sente perso, il suo cuore si stacca dal petto. Vuole lei. Mya è combattuta. Da un lato ha un uomo ricco e potente, dall’altra un semplice poliziotto testa calda, che la mette ogni volta nei casini. Cosa farà Mya?
E soprattutto cosa succederà quando lo scopriranno il gelosissimo Mason e il violento Carter?


Un giardino altrove – Ilaria Belvedere

David è un ragazzo con una forte passione per la musica e una grande forza d’animo; Eleonora è una giovane scrittrice in lotta con se stessa.
Le loro storie si intrecciano attraverso il filo non rettilineo del tempo: pagine di diario, scene di vita ed episodi apparentemente ordinari, che si snodano nell’arco di pochi secondi, come flashback, come ricordi e memoria.

 

 

 

 


In basso, agli inferi – Alberto Alessi

Futuro imprecisato. L’Europa vive in pace e prosperità, i popoli seguono principi di eguaglianza e fratellanza e nulla sembra poter turbare lo status quo, almeno fino a quando, lungo il confine che la separa dall’Asia, si verificano rapimenti e attacchi da parte degli eserciti degli stati asiatici, e a nulla servirà l’intervento degli ambasciatori europei, rapiti anch’essi. Il protagonista, Chira, si troverà prigioniero, sepolto in una fossa e solo grazie all’intervento dell’amico Nilo verrà liberato e, insieme, inizieranno il lungo viaggio che li condurrà verso le terre libere, in compagnia di altri esiliati come Madeira e Mekong, attraverso l’Africa (colonia statunitense), gli USA (potenza incontrastata), all’inseguimento di una libertà agognata, ma che governi, interessi economici e religioni minacciano di soffocare senza alcuna speranza.


The Vampire’s shadow – Eleonora Zaupa

Strani incidenti, un ragazzo misterioso e il diario di un antenato… Samantha racconta ciò che successe in quel periodo dove il mistero alloggiò nella sua cittadina. Tutto le sembrava non avere un senso, ma i tasselli sono tanti e anche se sembra non esserci soluzione, l’unica cosa da fare è unirli… o ignorare tutto? Ma com’è possibile farlo con ciò che stava accadendo? Le scoperte che farà le cambieranno la vita, e sarà costretta a compiere enormi decisioni. Un vampiro, morbosamente infastidito da lei, la farà precipitare in un sequela di avvenimenti disastrosi.Le scelte che prenderà cambieranno molte cose e mai potrà tornare tutto come prima!

 


Il guardiano delle quattro spade: La Regina degli Elementi – Lidia Gentile

Una terribile minaccia incombe sulle terre sconfinate dei Regni degli Elementi: gli Jyodys sono decisi a impossessarsi dei Cristalli, spezzandone l’equilibrio. Niyol, un ragazzo dal doloroso passato ma destinato a cambiare il corso degli eventi, va alla ricerca delle Quattro Spade Leggendarie, portatrici di speranza e salvezza. Accompagnato dai Detentori delle spade che dovrà guidare, lo attende un lungo viaggio ai confini delle terre più incredibili. Saranno in grado di affrontare e sconfiggere le loro stesse paure?
Solo una cosa è certa: nulla è mai come sembra.

 

 


Colgo l’occasione per ringraziare ancora una volta gli autori e le case editrici che mi hanno inviato questi libri! Vi piacciono? Li avete già letti? Fatemi sapere cosa ne pensate. Al prossimo Book Haul!


Precedente La rosa nera - Silvia Colonna | Recensione Successivo Castelli di carte - Fabio Marelli | Recensione